Come posso osservare sul monitor lo stesso campo osservato sugli oculari?
Quando gli utenti guardano all'interno degli oculari, a colpo d'occhio sono in grado di ottenere una buona percezione di quanto osservato, valutando rapidamente il campione.
Quando l'immagine viene proiettata su un monitor/schermo, la situazione è diversa: spesso la gente si aspetta di avere l'esatta corrispondenza tra ciò che viene osservato negli oculari e ciò che viene proiettato sullo schermo, ma la regola "What You See Is What You Get" non è sempre applicabile in microscopia digitale.
Il motivo è piuttosto semplice: stiamo confrontando un'immagine rotonda osservata negli oculari e un'immagine rettangolare proiettata sul monitor/schermo.....
I sensori delle fotocamere sono rettangolari e l'immagine è una parte di ciò che è visibile attraverso gli oculari.
Fisicamente non è possibile effettuare la quadratura del cerchio, quindi è assolutamente impossibile inquadrare l'intero campo osservato attraverso gli oculari, ma bisogna considerare la diagonale del sensore che varia a seconda delle sue dimensioni.

E' facile capire che il rettangolo e il cerchio non possono inquadrare la stessa porzione dell'immagine. Tra microscopio e macchina fotografica è necessario mettere un sistema, comunemente noto come "adattatore", in grado di proiettare sul sensore l'immagine proveniente dal microscopio, rendendolo disponibile per la messa a fuoco e per il monitoraggio della proiezione.
Esistono diversi adattatori (con vari fattori di ingrandimento) che possono ingrandire o ridurre l'immagine microscopica e renderla disponibile per la fotocamera.
Una situazione ottimale potrebbe essere quella di inquadrare tutto il campo possibile utilizzando la diagonale completa del sensore: in questo caso, il centro di ciò che si osserva attraverso gli oculari sarà visibile sul monitor/schermo, mentre le parti laterali dell'immagine vengono perse.
Una soluzione alternativa (ma non consigliata per l'effetto finale sul monitor) è quella di ingrandire l'immagine finché il lato lungo del sensore non corrisponde al campo degli oculari.
In questo caso, l'immagine viene "vignettatura", generando angoli neri.
Last Updated: 27 Jun 2019
Did you find this article helpful?
100%
0%
Total votes: 1